Associazione Nazionale Orizzonte Docenti

NUOVA SEDE: Via Pisa 16 CATANIA Tel. 095/2275919 Cell. 329/9171025 Fax 095/5183029

  • CONSULENZA LEGALE

    UFFICIO LEGALE

    ASSOCIAZIONE NAZIONALE ORIZZONTE DOCENTI

  • COLLABORATORI

  • MONDO SCUOLA

    MASTER E CORSI DI PERFEZIONAMENTO UNIVERSITARI
  • Il nuovo sito di Orizzonte Docenti

  • NEWS

  • Immetti la tua mail e sarai aggiornato sulle novità più importanti

  • Meta

  • Seguici su Facebbok

Guida all’Indennità di disoccupazione con requisiti ridotti

Posted by orizzontedocenti su 22 febbraio 2010

Requisiti
1) almeno un contributo settimanale accreditato prima del 2008 (in un qualsiasi anno precedente)
2) almeno 78 giorni di lavoro nel 2009 (nel calcolo delle 78 giornate sono comprese anche le festività e le giornate di assenza indennizzate: malattia, maternità, ferie, riposi ordinari e compensativi ecc.; non sono invece conteggiate le giornate di assenza imputabili al lavoratore: sciopero, permessi non retribuiti ecc.)

N.B. Un solo contributo settimanale si matura anche con un solo giorno di lavoro di qualunque durata oraria. Ciò è possibile perché il numero delle settimane contributive da riconoscere in un anno è quello risultante dal quoziente, arrotondato per eccesso, che si ottiene dividendo la retribuzione imponibile annua per il minimale settimanale pari al 40% del trattamento minimo di pensione in vigore al 1° gennaio di ogni anno.
Qualora la retribuzione imponibile annua fosse stata di euro 36,00 (scaturente da un solo giorno di lavoro di 2 ore) il contributo settimanale corrisponderebbe a uno.

Esempio:

trattamento minimo di pensione anno 2006 euro 427,58 (40% = euro 171,03)

retribuzione annua 2006 euro 36,00

36,00/171,03= 0,21 (arrotondato per eccesso a 1)

Documenti da presentare

  • modello 86/88 bis, da richiedere a tutti i datori di lavoro dell’anno solare 2008 (da allegare in originale);
  • modellods21/req rid , (rispetto al modello 2008 è stato previsto l’inserimento del codice IBAN nel quadro M);
  • un certificato di servizio per ogni rapporto di lavoro del 2008 (presentarlo non è obbligatorio, ma utile all’Inps a liquidare correttamente la prestazione qualora nel mod. DL86/88bis fossero stati immessi dei dati errati, o quando l’ attività lavorativa è stata prestata in più scuole con orario frazionato);
  • modello detrazioni d’imposta MV10 ( (N.B. per le sole detrazioni personali non sarebbe necessario presentarlo; tuttavia è opportuno compilarlo e allegarlo alla domanda per evitare di dover ricorrere qualora le detrazioni spettanti non venissero applicate in automatico).
  • fotocopia di un documento di riconoscimento (da allegare solo se si delega altra persona a presentare la domanda).

Per questa tipo di prestazione previdenziale non è necessario essere iscritti al centro per l’impiego (CPI).

Per dimostrare all’Inps di possedere il contributo di anzianità (quello precedente il biennio) è opportuno allegare al modello DS21/Req.Rid. la copia del CUD o di una busta paga di quel periodo. Ciò per evitare a priori che la domanda venga respinta per mancanza del requisito di anzianità qualora l’INPS non riscontrasse il dato contributivo nei suoi archivi.

A chi va presentata la domanda?
La domanda può essere presentata agli uffici Inps personalmente, oppure inviata per posta con racc. A.R. alla sede Inps di residenza, entro il 31 marzo, corredata dalla prevista documentazione.
Coloro che sono domiciliati altrove rispetto alla residenza anagrafica possono presentare la domanda alla sede di domicilio (solo se presentata personalmente).

Quanto si percepisce?
L’importo dell’assegno è pari al 35% per i primi 120 giorni e al 40% per i successivi giorni (determinato sulla retribuzione lorda delle sole giornate effettivamente lavorate), fino a un massimo di 180 giornate e comunque non superiore alla differenza tra il parametro 360, diminuito delle giornate di trattamento di disoccupazione ordinaria eventualmente goduto, delle giornate non indennizzabili dell’ anno (periodi scoperti di retribuzione ricadenti nell’arco temporale di durata del rapporto di lavoro) e delle giornate di lavoro prestate (effettivamente lavorate e quelle non lavorate ma retribuite).
In alcuni casi il parametro 360 è elevato a 365 (anno solare). Negli anni bisestili a 366.

I riferimenti normativi
Circolare Inps n. 198 del 13/07/1995
Oggetto: indennità ordinaria di disoccupazione con requisiti ridotti. Chiarimenti.
Con circolare n. 139 del 20 giugno 1988 e’ stato disposto, al punto C – 4 a), che in presenza di periodi indennizzabili nel corso dell’anno 1987 con prestazioni previdenziali ovvero non indennizzabili a carico dell’assicurazione contro la disoccupazione involontaria (periodi di servizio militare di leva ed assimilati, di astensione obbligatoria dal lavoro per gravidanza e puerperio, ecc.) i periodi medesimi dovranno essere detratti prendendo a riferimento il parametro 365 ( e cioè dall’intero anno solare ), fermi restando ovviamente gli specifici limiti espressamente indicati dalla norma in esame. Al riguardo si precisa che si deve fare riferimento al parametro 365 in tutti i casi in cui gli interessati possano far valere giornate non indennizzabili (tali devono considerarsi le domeniche, le festività infrasettimanali e quelle non lavorate, siano state o no retribuite, rientranti nell’arco temporale di durata del rapporto di lavoro, nonché le giornate di ferie) ovvero comunque indennizzate con prestazioni previdenziali diverse dalla disoccupazione e, quindi, anche quelle indennizzate a titolo di malattia, di infortunio, ecc.

Circolare Inps n. 174 del 02/08/1989
Oggetto: Istruzioni operative per la liquidazione, con procedura automatizzata, dell’indennità ordinaria di disoccupazione con requisiti ridotti
Per la liquidazione della prestazione nei casi di presenza di altre giornate non indennizzabili diverse dalla DS, a scioglimento della riserva contenuta nella circolare n. 235 del 24 novembre 1988, si fa presente che e’ stato reso disponibile il campo di acquisizione di tali “altre giornate”; nella fattispecie, ai fini del calcolo di quelle indennizzabili, in presenza di un valore significativo nel sopracitato campo, la procedura opera come segue:
– se il numero delle giornate indicato nel campo ‘GG.NON INDENNIZZABILI’ e’ superiore a 52 e’ utilizzato il parametro ‘365’ , altrimenti e’ utilizzato il parametro ‘312’ senza tener conto, ovviamente, del numero delle giornate presenti nel citato campo.
A maggior chiarimento valgano i seguenti

ESEMPI

N.B. Per le prestazioni in pagamento dal 1° gennaio 2008 il parametro 312 è stato aumentato a 360.
Articolo 1, comma 26, legge 24 dicembre 2007, n. 247.
Indennità ordinaria di disoccupazione con requisiti ridotti. L’articolo 1, comma 26, della legge 24 dicembre 2007, n. 247, ha disposto, tra l’altro, la rideterminazione della percentuale di commisurazione alla retribuzione, dell’indennità ordinaria con requisiti ridotti – di cui all’articolo 7, comma 3, del decreto legge 21 marzo 1988, n. 86 – al 35 per cento per i primi 120 giorni e al 40 per cento per i successivi giorni, fino a un massimo di 180 giornate e comunque non superiore alla differenza tra il numero 360, diminuito delle giornate di trattamento di disoccupazione eventualmente goduto, e quello delle giornate di lavoro prestate. Tali modifiche concernono i trattamenti di disoccupazione ordinaria con requisiti ridotti in pagamento dal 1° gennaio 2008.

L ‘indennità può essere riscossa:
– allo sportello di un qualsiasi ufficio postale del territorio nazionale
– con assegno circolare;
– con bonifico sul proprio conto corrente bancario o postale

Il docente che nel 2008 ha lavorato in più scuole deve richiedere il mod. DL86/88bis a tutte?
Sì, il modello va richiesto in ognuna delle scuole in cui si è instaurato un rapporto di lavoro

Cosa fare se entro il 31/03 non si è ancora in possesso dei modelli DL86/88bis?
La domanda va comunque presentata all’Inps entro tale data; vi riserverete di integrare gli allegati appena ne sarete in possesso (entro 30 giorni)

Indennità di disoccupazione e contratto parasubordinato (lavoratori a progetto e collaboratori occasionali)
Chi ha lavorato nel corso del 2008 esclusivamente con rapporto di lavoro parasubordinato (lavoratori a progetto e collaboratori occasionali) non ha diritto all’indennizzo.
Per i lavoratori a progetto che soddisfano congiuntamente alcuni requisiti è prevista da quest’ anno un’indennità; una tantum (art. 19, comma 2, legge 28 gennaio 2009 n. 2)
Chi ha lavorato sia con contratto subordinato che parasubordinato ha diritto all’indennizzo delle sole giornate di disoccupazione non coincidenti con l’attività lavorativa parasubordinata, e comunque per un numero di giornate non superiore a quelle effettivamente lavorate con contratto subordinato.

Esempi:

gg. effettivamente lavorate con attività subordinata n. 157

gg. non lavorate retribuite o non retribuite interne al rapporto di lavoro subordinato n. 60

gg. lavorate con contratto a progetto o con prestazione d’opera occasionale non coincidenti con l’attività lavorativa subordinata n. 30

366 -(157+60+30)= 119 giornate indennizzabili

********

gg. effettivamente lavorate con attività subordinata n. 89 gg.

non lavorate retribuite o non retribuite interne al rapporto di lavoro subordinato n. 19

gg. lavorate con contratto a progetto o con prestazione d’opera occasionale non coincidenti con l’attività lavorativa subordinata n. 30

360 – (89+19+30)= 222 = 89 (giornate indennizzabili)

Indennità e libera professione
Non si ha diritto all’indennità con requisiti ridotti se si è iscritti come liberi professionisti dalla data di iscrizione al relativo albo fino alla data di cancellazione.
Tuttavia, se non c’è stata prestazione lavorativa autonoma nell’arco dell’anno solare coincidente con l’attività lavorativa subordinata, anche a fronte di iscrizione all’albo professionale la richiesta della prestazione va presentata. Qualora non venisse accolta è necessario proporre ricorso al comitato provinciale Inps entro 90 giorni dalla notifica della reiezione.
L’esito positivo del contenzioso non è però garantito.

Indennità e prestazioni occasionali
E'; opportuno allegare al modello di domanda (DS21/Req Rid) un’autocertificazione dichiarando le date dell’attività lavorativa occasionale, il committente e la retribuzione percepita o da percepire.
Nel quadro G del modello, alla voce “attività autonoma/collaborazione” anziché inserire le date (dal/al) si rimanderà pertanto all’autocertificazione allegata.

Per la disoccupazione requisiti ridotti bisogna essere assicurati da due anni. Cosa vuol dire?
Vuol dire aver versato i contributi contro la disoccupazione involontaria per almeno 2 anni (uno dei due deve essere antecedente di almeno 2 anni rispetto al 31/12/2008).
Il primo anno è quindi quello in cui si è versata contribuzione per la prima volta in assoluto (anzianità assicurativa).
Il secondo anno è quello relativo al periodo di riferimento dell’indennità (2008).
Per avere diritto all’indennità per l’anno di riferimento è necessario aver lavorato per almeno 78 giorni.
I contributi versati nel 2007 non sono utili, eccetto se questi sono stati versati tra il 2 e il 5 gennaio. Ciò perchè la settimana contributiva si considera con riferimento al sabato (da domenica a sabato).
Esempio: chi ha iniziato a lavorare per la prima volta tra mercoledì 2 gennaio e sabato 5 gennaio 2007, ha maturato il contributo settimanale antecedente il biennio perchè il primo giorno della settimana è stato domenica 31/12/2006.
Per gli insegnanti ciò è però improbabile.
N.B. I contributi contro la disoccupazione involontaria sono obbligatori e sono versati dal datore di lavoro.

Il servizio militare o il servizio civile è utile per determinare l’ anzianità contributiva per la domanda di disoccupazione a requisiti ridotti?
Tali periodi non vengono considerati utili a far valere l’anzianità d’iscrizione all’assicurazione contro la disoccupazione involontaria.
I periodi di servizio civile sono accreditati figurativamente e assimilati alle collaborazioni coordinate e continuative, ovvero ad attività parasubordinata (gestione separata).
Coloro che hanno invece prestato servizio militare obbligatorio valutare contenzioso.

Indennità di disoccupazione e contratto a tempo indeterminato
La prestazione è dovuta anche a coloro che hanno instaurato un rapporto di lavoro a T.I. durante l’anno, nel quale sussiste un periodo precedente sprovvisto di rapporto di lavoro.
Esempio: insegnante con costanza di rapporto di lavoro dal 1° gennaio al 30 giugno, nominato in ruolo dal 1° settembre.
In questo caso, se nel periodo luglio/agosto non ha goduto dell’indennità ordinaria (requisiti normali), conserva il diritto a richiedere e godere della requisiti ridotti.
La requisiti ridotti copre i periodi di disoccupazione dell’anno precedente la richiesta, indipendentemente dalla posizione giuridica successiva al periodo di disoccupazione (rapporto a T.I.) e da quella al momento della richiesta (rapporto di lavoro a tempo determinato o indeterminato).

Indennità di Ds con requisiti ridotti e dichiarazione dei redditi
L’indennità che si percepirà quest’anno fa reddito per il 2009 anche se si riferisce al 2008. Da ciò ne discende che tale reddito va dichiarato nel 2010.
Sull’indennità lorda verrà trattenuta alla fonte l’Irpef al 23% (diminuita dalle detrazioni).
In sede di dichiarazione dei redditi (2010) verrà fatto il conguaglio d’imposta (trattenuta alla fonte sul reddito da lavoro e sull’indennità di disoccupazione) e sulle detrazioni applicate (in busta paga e sull’assegno previdenziale).

Modello detrazioni MV10
Le detrazioni fiscali contribuiscono ad annullare totalmente o parzialmente l’imposta Irpef applicata alla fonte (sulla somma indennizzata).

Giornate non indennizzabili e Modello DL86/88bis
Le giornate non indennizzabili devono considerarsi le domeniche e le festività infrasettimanali (se non effettivamente lavorate), siano state o no retribuite, e quelle non lavorate rientranti nell’arco temporale di durata del rapporto di lavoro [vedi nota 1], nonché le giornate di ferie, di permessi retribuiti o non retribuiti, di sciopero, di 104 e altri congedi riconosciuti da altre leggi, e quelle indennizzate ad altro titolo (disoccupazione ordinaria, malattia, maternità, infortunio, ecc.).
Per i lavoratori della scuola (insegnanti) con orario settimanale pieno, il giorno libero va computato tra le giornate effettivamente lavorate.
Allo stesso modo vanno considerate effettivamente lavorate tutte le giornate feriali ricadenti nei periodi di sospensione delle lezioni (natale, pasqua, carnevale ecc.), eccetto se durante il periodo di sospensione si è stati assenti ad altro titolo (ferie, congedo parentale, malattia ecc.). [vedi nota 2]
Tutte le giornate feriali ricadenti nel periodo compreso tra la fine delle lezioni (inizi di giugno) e il termine delle attività didattiche (scadenza contrattuale) vanno considerate effettivamente lavorate, ovvero anche quelle non utilizzate per scrutini, esami, collegi docenti ecc.
Qualora nel quadro E del modello DL86/88bis la segreteria non avesse inserito i periodi su indicati tra le giornate effettivamente lavorate (e, quindi, indennizzabili) non inserendo nella cella corrispondente il codice X (gg. eff. lav.), è necessario pretendere la rettifica del modello. Non richiedendola si perderebbe parte dell’ indennità di disoccupazione.

nota 1: le giornate non lavorate rientranti nell’arco temporale di durata del rapporto di lavoro devono intendersi esclusivamente quelle per le quali non compete retribuzione.
Ad esempio: contratto di lavoro di 5 giorni, per 6 ore settimanali, prestate nei giorni di lunedì e venerdì. In questo caso i giorni di martedì, mercoledì e giovedì non sono indennizzabili.

nota 2: I periodi di sospensione delle lezioni non sono imputabili al docente, il quale utilizza tali periodi per attività connesse alla funzione, così come delineato nel profilo professionale di cui all’art. 27 del vigente contratto nazionale.
La prova provata che durante il periodo di sospensione si è in servizio a tutti gli effetti è implicitamente sancita dall’art.19 comma 2 del vigente contratto collettivo: “La fruizione delle ferie nei periodi di sospensione delle lezioni nel corso dell’anno scolastico non è obbligatoria” Ciò significa che, se nel periodo di sospensione non si è assenti per ferie, malattia, maternità ecc., l’intero periodo va considerato come effettivamente lavorato, escludendo per ovvie ragioni i soli giorni festivi.

Quando sarà erogata l’indennità?
L’Inps ha 120 giorni di tempo dalla presentazione dell’istanza per liquidare la prestazione senza dover pagare gli interessi. La prestazione con requisiti ridotti viene quindi corrisposta in questo arco temporale. Potrebbe quindi essere corrisposta nei primi 30 giorni o prima della scadenza del 120°;. Ciò dipende dal carico di lavoro (molte prestazioni da erogare).

N.B. Si consiglia ai colleghi di fotocopiare e conservare tutta la documentazione da presentare all’Inps, in particolare la domanda e il/i modello/i DL86/88bis. Conservare le copie è utile in particolare, per verificare se l’importo dell’indennità è stato calcolato correttamente. Gli errori vengono commessi specie quando i modelli DL86/88 bis sono due o più o quando il mod. DL86/88bis non è stato compilato correttamente.

E’ possibile percepire nello stesso anno entrambe le disoccupazioni?
Le due disoccupazioni non sono incompatibili, eccetto quando l’ordinaria con requisiti pieni, richiesta l’anno precedente, ha già coperto tutti i periodi di disoccupazione dell';anno di riferimento, o nello stesso anno solare è stata erogata per un numero di giorni pari o superiori a 180.
In tutti gli altri casi si ha diritto all’una e all’altra.

Esempi di incompatibilità:
– attività lavorativa prestata dal 01/01/08 al 30/06/08 e dal 01/09/08 al 31/12/08. Indennità ordinaria percepita per il periodo luglio/agosto. In questo caso non è possibile richiedere la requisiti ridotti l’anno successivo.
– Attività lavorativa prestata dal 01/02/08 al 07/06/08. Indennità ordinaria percepita per il periodo giugno/dicembre per più di 180 giorni. Anche in questo caso, malgrado dal 01/01/08 al 31/01/08 tale periodo dell’anno è rimasto scoperto sia da retribuzione che da indennizzo, non è possibile l’anno successivo richiedere la requisiti ridotti perché nell’ anno di riferimento sono già state indennizzate più di 180 giornate.

Esempio di compatibilità:
– attività lavorativa prestata dal 07/01/2008 al 15/02/2008, dal 12/03/08 al 03/04/08, dal 15/04/08 al 07/06/08, dal 15/10/08 al 28/11/08. Indennità ordinaria percepita nel periodo giugno/ottobre per 90 giorni. In questo caso è possibile richiedere l’anno successivo la requisiti ridotti per ottenere l’indennità di disoccupazione pei i periodi dell’anno non retribuiti e non indennizzati dall’ordinaria, che saranno liquidati per un numero di giorni non superiore a 90.

A cosa sono utili i contributi figurativi da disoccupazione?
I contributi figurativi da disoccupazione (con requisiti normali e ridotti) sono utili sia per raggiungere il diritto alla pensione (di vecchiaia e di invalidità) sia per aumentarne l’importo, eccetto per la pensione di anzianità (35 anni di contributi), per il raggiungimento della quale non sono utili i contributi figurativi da malattia e da disoccupazione, che concorrono solo per ottenere il requisito contributivo maggiorato (oltre 35 anni indipendentemente dall’età).
La contribuzione figurativa viene accreditata automaticamente e non è necessario riscattarla.
L’accredito avviene solo se si gode dell’indennità di disoccupazione e non anche per i periodi non coperti da indennizzo (ciò significa che non vengono accreditati i contributi figurativi per periodi in cui il lavoratore non possedeva i requisiti per richiedere l’indennità o li possedeva ma non l’ha richiesta).

L’Inps avvisa se la domanda sarà accolta o respinta?
Sì, la maggior parte delle sedi Inps inviano una comunicazione con posta ordinaria.

Se il modulo DS21/Req.Rid, è compilato in maniera errata o incompleta, la domanda può essere rifiutata o l’Inps chiama per rettificare?
L’errata o incompleta compilazione del modello di domanda non pregiudica nulla. Se alla stessa è stato allegato il mod. DL86/88bis, l’Inps provvederà a liquidare l’istanza sulla base dei dati in esso riportati e su eventuali altri in suo possesso (archivio informatico).
Qualora servisse altro sarà richiesto telefonicamente, per iscritto o inviando una mail all’indirizzo indicato nel modello di domanda.

Sanzioni in caso di falsa dichiarazione
Chi riscuote indebitamente (con alterazioni di dati o con altri metodi dolosi) l’indennità di disoccupazione con i requisiti normali o ridotti è punito, salvo che il fatto non costituisca reato, con una sanzione amministrativa. Il responsabile, inoltre, sarà privato, con determinazione dell’Inps, di 120 giorni di indennità di disoccupazione in occasione delle concessioni a lui spettanti nel biennio successivo alla data di accertamento dell’indebita riscossione. Tale sanzione, salve le eventuali pene previste dal codice penale, si applica anche nei confronti di chi tenti di ottenere, con dati alterati o altri mezzi fraudolenti, l’indennità di disoccupazione.

Guida compilazione Modello DS21/Req.Rid

Quadro A – indicare i dati anagrafici
Quadro B – da crocettare solo se richiedono gli assegni per il nucleo familiare
Quadro C – barrare l’intero quadro senza firmarlo e datarlo
Quadro D – barrare l’intero quadro senza firmarlo e datarlo. La dichiarazione di responsabilità del richiedente inserita nello stesso quadro va invece firmata e datata.
Quadro E – indicare la data d’inizio del primo rapporto di lavoro subordinato in assoluto (coloro che hanno già percepito la disoccupazione in anni precedenti possono non inserire nulla perchè il dato è già a conoscenza dell’Inps).
Quadro F Considerare solo il 2008.
Settore nel quale è stata svolta l’attività: Scuola statale/non statale.
Motivo di interruzione: Scadenza o termine del contratto
Se la supplenza è iniziata nel 2007 inserire la data di inizio e fine del contratto; se è iniziata nel 2008 ed è ancora in corso inserire la sola data di inizio (inserendo “in corso” alla voce “motivo di interruzione”).
Quadro G
Malattia: se intervenuta durante il periodo contrattuale inserire la dicitura “vedasi mod. DL86/88″
Se intervenuta in periodi fuori nomina e non è stata indennizzata rispondere NO.
Maternità (obbligatoria e facoltativa): se intervenuta/i durante il periodo contrattuale inserire la dicitura “vedasi mod. DL86/88bis”. Se l’astensione obbligatoria (retribuita) è intervenuta fuori nomina indicare il periodo dal/al
Infortunio: se verificatosi durante il periodo contrattuale inserire la dicitura “vedasi mod. DL86/88bis”
Se verificatosi fuori nomina e non è stato indennizzato rispondere NO.
Servizio militare di leva (o equiparato): rispondere NO se non intervenuto nell’anno solare di riferimento.
Integrazione salariale (CIG-CIGS): rispondere NO.
Indennitàdi disoccupazione (precedentemente percepita): inserire il periodo indennizzato nel 2008 da eventuale indennità ordinaria. Non va inserito il periodo indennizzato dalla requisiti ridotti del 2007 e riscosso nel 2008.
Sospensione di attività lavorativa: rispondere NO a prescindere da eventuali giorni di sciopero (che sono comunque indicati nel mod. DL86/88bis).
Passaggio di ruolo (per insegnanti): dovrà rispondere SI e inserire la data di inizio solo chi è stato assunto a T.I. dal 1° settembre 2008.
Attività autonoma/collaborazione: rispondere SI e inserire la dicitura “vedasi dichiarazione allegata” solo se durante i periodi fuori nomina si è svolta attività lavorativa con contratto parasubordinato o autonomo occasionale.
Quadro H, crocettare NO se non si è titolari di pensione.
Quadro I, barrare
Quadro L, barrare e non firmare
Quadro M, crocettare la voce che interessa e inserire il cod. IBAN se si opta per l’accredito in conto.
Quadri N e O, barrare e non firmare se non si richiedono gli assegni familiari.

Come si calcola l’importo dell’indennità spettante?
Stabilito il n. di giorni indennizzabili, per determinare l’importo lordo dell’indennità bisognerà proporzionare la retribuzione lorda per giornate eff. lav. al n. di giornate indennizzabili, e su questa determinare il 35% sui primi 120 giorni e il 40% sui rimanenti (da 121 a 180).

Esempio:

retr. per gg. eff. lav. x giornate ind. : gg. eff. lav. = retribuzione di riferimento

retribuzione di riferimento : giornate indennizzabili = retribuzione giornaliera

retr. giornaliera x n. di gg. ind. (fino a 120) x 0,35= ?

retr. giornaliera x n. di gg. ind. (diff. oltre i 120 e fino a 180) x 0,40= ?

Se le gg. indennizzabili sono più di 120, sommando i due totali si ottiene l’ importo lordo dell’indennità.

Si allega un foglio di calcolo utile a determinare le giornate indennizzabili dell’anno solare ed a verificare se i dati riportati nel quadro E del mod. DL86/88bis sono stati inseriti correttamente

About these ads

79 Risposte to “Guida all’Indennità di disoccupazione con requisiti ridotti”

  1. valentin said

    salve io ho fatto in 28 genaio 2013 riqesta di requisiti ridoti ho lavorato da 22 marzzo a ottobre 2011 poi da 1 marzzo a 30 novembre 2012 e nn e stata acetata perche non ho contributi in 2010 e vero? qualquno lo sa a dirmi vi ringrazio tantto

    Mi piace

  2. MR TORRES said

    DO YOU NEED A LOAN IF YES REPLY US
    FILL THE BORROWER’S INFORMATION
    NAME :……………………….. . NAME
    :……………………….. …..
    Gender; ………………………… …….
    VITAL;…………………… …………………
    RELIGION :……………………….. …………
    NATIONALITY :……………………….. ……………….
    PROVINCE / STATE :……………………….. …..
    CITY :……………………….. ………………. ………
    POSTCODE :……………………….. …………….
    CONTACT ADDRESS;…………………. ………
    COMPANY ADDRESS :……………………….. ……………… …
    OCCUPATION :……………………….. ………………. ….
    COMPANY NAME :……………………….. …………… .. .
    POSITION :……………………….. ………………. ………….
    PHONE :……………………. FAX :……………………….. .
    EMAIL :……………………….. ………………. …
    LOAN DETAILS
    AMOUNT OF LOAN :……………………….. ………
    MONTHLY INCOME :………………………..
    PURPOSE OF LOAN :……………………….. ….
    DURATION :……………………….. ………………
    CLOSE :……………………….. ……….
    Hope to hear from you.
    Thank you for your understanding,
    pastor collins harry
    DIRECTOR/C.E.O
    answered 4 months ago by anonymous email online_transferloan01@hotmail.com
    Mr Alfred donna

    Mi piace

  3. lara said

    ho fatto i requisiti ridotti x le giornate del 23 24 25 26 dicembre 2012 ma la domanda non è stata accolta. forse perchè c’erano le feste natalizie. ma il giorno 24 è lavorativo quindi è indennizzabile. grazie x la risposta che saprete darmi……

    Mi piace

  4. pasqua said

    salve.vorrei un chiarimento sui requisiti x l’indennita’ di disoccupazione con requisiti ridotti.il problema nn sussiste x i 78 gg di lavoro nel 2011,ma x il contributo settimanale -da quanto ho potuto capire occorre almeno un contributo versato prima del 2009 ,ma nn mi e’ chiaro se versato in gestione separata sia utile.grazie-

    Mi piace

  5. Antonella said

    Salve ho lavorato per conto di un’agenzia interinale per un anno i primi 3 mesi par time e poi a tempo pieno ho diritto all’indennità di disoccupazione a requisiti ridotti?

    Mi piace

  6. francesco said

    sono socio a tempo indetterminato senza idennita di chiamata di una coperativa in regime enpals ho cumilato
    191 gg di lavoro sono assicurato dal 2009 e mi e’ stata respinta perche perche il calcolo non ha prodotto alcuna giornata indennizabile

    chi mi puo aiutare a capiere cosa e’ successo

    tante grazie francesco

    Mi piace

  7. nel 2011 ho lavorato gennaio e febbraio mi tocca qualche tipo di disoccupazione?

    Mi piace

  8. loredana said

    Ciao, ho calcolato l’importo della disocupazione che dovrei percepire, sul lordo della retribuzione percepita sui gg lavorati, ma poi mi viene applicata una tassazione su quell’importo e se si quale??? grazie mille!!!

    Mi piace

  9. sara said

    salve per fare la domanda di disoccupazione con requisiti ridotti e in piu’ gli assegni, come faccio? visto che se la compilo on line non mi da la possibilità di inserire i dati del nucleo familiare?help me!!!

    Mi piace

  10. Jankauskaite Jovita said

    Salve! Ho lavorato dal 01/07/2011 al 18/09/2011 in settore alberghiero turistico. Dalle buste paghe risulta che ho 64 giorni retribuiti di questo rapporto di lavoro ( anche se ho lavorato in realtà 80 giorni, senza un giorno di riposo). Che riguarda anni precedenti, ho i contributi necessari per percepire la disoccupazione con requisiti ridotti. Ma è possibile che quest’anno non la posso prendere perché non raggiungo 78 giorni retribuiti?

    Mi piace

  11. jona said

    salve, per richiedere la disoccupazione a requisiti ridotti sto compilando il modulo. lavoro in un industria però tramite agenzia. come posso descrivere l’azienda quando chiede “settore nel quale è stata svolta l’attività” e “denominazione del datore di lavoro”? grazie :)

    Mi piace

  12. antonino said

    contratto terminato a ottobre 2010. Riassunto a Marzo 2011 fino ad oggi. Posso chiedere la disoccupazione a requisiti ridotti per il periodo gennaio-febbraio 2011?

    Mi piace

  13. jashim said

    per inviare domanda dl 86

    Mi piace

  14. zogaj sheramet said

    ciao sono sheramet zogaj o due tipi di contrati di lavoro nell anno 2011 4 mesi come operai comune e 5 mesi come aprendista posso farre il rediti ridoti e mi potete mandare il modueli che devo completare via emali metivenezia@hotmail.com grazie

    Mi piace

  15. costanza said

    Salve,ho lavorato presso un ente pubblico per tre mesi nel 2011 e quattro mesi(sempre in un ente pubblico) nel 2010,vorrei sapere a quale tipo di indennità do disoccupazione ho diritto,grazie

    Mi piace

  16. Cinzia said

    Fino ad oggi ho lavorato per 67 giorni in ambito scolastico. Volevo sapere se posso fare lo stesso la domanda di disoccupazione con requisiti ridotti o se c’è qualche altro tipo di disoccupazione che posso percepire

    Mi piace

  17. Antonio said

    Ho un contratto di part-time 3 ore posso usufruire la domanda dei requisiti ridotti.
    grazie

    Mi piace

  18. marica said

    l hanno scorso tra i
    l 2009 e il 2010 ho accumulato 37 settimane,e mi hanno accettato la disiccupazione ordianria,vorrei sapere le altre 16 settimane mancanti da dove le hanno cavate?quella del caf mi ha detto dalla somma degli imoporti se sono alti …o a ritroso di due anni …nn so ,quest’anno ho la stessa situazione pero di settimane ne ho 42…per questo vorrei sapereee

    Mi piace

  19. ROXANA said

    salve sono roxana ho lavorato con un contrato stagionale nel periodo 1 04 2011 fine 31 .10 .2011 e voglio sapere se ho diritto la disoccupazione con requisiti ridotti e quando posso fare domanda .grazie

    Mi piace

  20. alcridi said

    Salve,
    ho avuto un rapporto di lavoro dal periodo 15/01/2011 al 09/07/2001.Il contratto era a tempo determinato e scade il 31/10/2011.L’iterruz​ione è dovuta con risoluzione del contratto da parte di entrambi, causa incomprensioni.Alla data di interruzione avevo maturato le 52 settimane di contributi. Ho presentato la domanda di dissocupazione ordinaria ma mi è stata respinta.A gennaio posso richiedere la diss. con requisiti ridotti almeno?Cosa mi consigliate di fare?
    Grazie.

    Mi piace

  21. Heinrich Gheorghina Voica said

    Buongiorno,
    ho bisogno di una informazione.. allora sono rumena,lavoro come badante a ore,sono stata assunta dal 11.10.2010 al 31.10.2011.
    Volevo sapere sine mi spetta,e si cello diritto? a disoccupazione con i requisti ridotti…
    se si,vorrei sapere piu o meno li importo.
    Grazie

    Mi piace

  22. anto said

    una domanda: può percepire l’indennità di disoccpazione a requisiti ridotti relativo ai giorni lavorati nel 2011 chi nel 2012 apre una propria attività lavorativa?

    Mi piace

  23. alexia said

    Ma scusate… gente come ad esempio Psquale…. percepite già una disoccupazione e ne volete un’altra? Non vi sembra di volere troppo? E’ normale se ve la rigettano, dovete maturare i relativi contributi. I contributi del lavoro effettuato sono stati computati alla prima domanda…. pertanto per fare una ulteriore domanda, ne devi maturare altri. Se lavori un anno, e chiedi l’indennità.

    Mi piace

  24. rosario said

    SALVE MA E’ MAI POSSIBILE CHE UNO STAGIONALE CHE LAVORA SOLO SEI MESI L’ANNO POSSA POI PERCEPIRE UNA PENSIONE PARI AD UN LAVORATORE CHE INVECE HA LAVORATO TUTTO L’ANNO?

    Mi piace

  25. maria grazia said

    ciao sono una lavoratrice party time sono stata assunta il 1 giugno e termino il 31/ 8/2011periodo di 3 mesi vi chiedo avrò diritto alla disoccupazione ridotta grazie

    Mi piace

  26. carla said

    Buongiorno,

    Vorrei dei chiarimenti per quanto riguarda l’indennità di disoccupazione. Ho lavorato come supplente nella scuola superiore dal 1° febbraio al 7 luglio, nella stessa scuola, con un contratto unico dal 1° febbraio al 15 giugno e poi con un altro contratto per gli esami di maturità.
    Mi hanno detto che dovrei percepire l’indennità ma non ho capito qual’è la procedura da seguire e quali sono le scadenze (alcuni dicono il 31 marzo altri dicono subito dopo la scadenza del contratto).
    Sarei veramente grata a chiunque potesse darmi una mano.
    Carla

    Mi piace

  27. gina said

    e possiile sapere via internet se sn stato accettato alla domanda?

    Mi piace

  28. rosario said

    salve ho presentatato la domanda di disoccupazione ordinaria a fine marzo 2011 e a metà maggio mi risulta nel sito dell inps che e stata respinta per mancanza del requisito contributivo.cio significa che non prendero nessuna disoccupazione neanche quella con i requisiti ridotti?dopo aver aspettato quasi due mesi mi sembra una vera e propria beffa.poveri noi disoccupati

    Mi piace

  29. STEFANO said

    salve vorrei sapere ho fatto la domanda di disoccupazione ho 167 giorni di disoccupazione del 2010 ma risulto ancora socio di una societa’ che ormai nn svolge attivita’ da febbraio 2010 mi spetta la disoccupazione dovremmo mettere la societa’ in liquidazione a giorni

    Mi piace

  30. rino genua said

    Buongiorno,
    sono stato assunto con un contratto atempo indeterminato, durante il periodo di prova mi hanno “proposto” di passare ad un tempo determinato di 3 mesi. Dovrei dare io le dimissioni e dopo essere riassunto, nel caso mi licenziassero loro non potrebbero riassumermi. Nel computo dei 78giorni per avere diritto alla disoccupazione con requisiti ridotti si può conteggiare anche il mio primo mese di prova?
    Grazie

    Mi piace

  31. fiammetta said

    ho vari contratti a termine con relativo modello a crocette ma da quest’anno ho un contratto di collaborazione continuativa con una scuola dove però faccio solo 60 ore in un anno. Risulta però che sono impegnata da ottobre a giugno. Ho fatto una dichiarazione dove specifico i giorni in cui ho lavorato (circa 20). Ho diritto alla disoccupazione negli altri giorni?
    Grazie

    Mi piace

  32. mario said

    salve…
    io nel 2010 ho lavorato dal 4 gennaio al 30 luglio…e dal 21 novembre al 23 dicembre…
    la requisiti ridotti e’ stata accettata…..come faccioa sapere quanto mi spetta????

    grazie

    Mi piace

  33. Daniela said

    Salve, vorrei sapere se l’anno scorso avrei potuto presentare la domanda di disoccupazione con riquisiti ridotti per 2009.
    Ho lavorato 78 giorni nel 2009, e ho lavorato 2 giorni nel 2007.
    dall’Inps mi hanno detto che nn ne avevo diritti, ma io ho dei dubbi.
    grazie mille

    Mi piace

  34. LUIGI 77 said

    Nel 2010 ho lavorato da maggio a dicembre, da gennaio ad aprile ho recepito l’ordinaria. la requisiti ridotti non mi è stata assegnata causa: REIEZIONE NESSUNA GIORNATA INDENNIZZABILE. DEVO FARE RICORSO?

    Mi piace

  35. Antonio said

    se si lavora per 181 giorni nell’arco di 1 anno si ha diritto alla disoccupazione con requisiti ridotti??

    Mi piace

  36. Antonio said

    Devo percepire i requisiti ridotti dell’anno 2010 e ho prestato servizio dal 5 maggio 2010 fino al 4 agosto 2010 e poi dal 28 settembre sino al 29 ottobre. La mia ultima busta paga lorda è stata di € 1560,00.
    Le giornate effettivamente lavorate sono state 94 e le giornate lavorate ma non retribuite sono state 8. Quanto dovrei percepire?

    Mi piace

  37. sandro said

    salve.
    sono un insegnante precario ed ho insegnato nel 2010 con contratti a termine.(dal 1/1/10 al 30/6/10 e poi dal 9/9/10 al 31/12/10).
    nei mesi estivi (luglio – agosto) sono rimasto senza contratto.
    tuttavia dal 22/1/10 al 6/10/10 ho svolto lavoro autonomo occasionale (insegnamento presso una scuola privata per 96 ore) con compenso di 1920,00 euro lordi (operate rit. d’acconto del 20%):
    posso ugualmente fare domanda per la disoccupazione req. rid., oppure poiche il lav. autonomo occasionale comprendeva anche i mesi esitivi non ho alcun diritto? grazie.

    Mi piace

  38. David said

    Il 31/10/2010 sono stato licenziato per diminuzione del personale da un’ azienda in cui lavoravo da marzo 2007 a tempo indeterminato. a novembre 2010 ho presentato domanda di disoccupazione ordinaria e mi è stata concessa e pagata fino a gennaio 2011 data in cui ho trovato una nuova occupazione. In data 28/02/2011 ho presentato anche la domanda di disoccupazione dei req.rid. ma non mi è stata accolta per i seguenti motivi:
    -il calcolo effettuato in base alla legge n.160 del 20/05/1988 non ha prodotto alcuna giornata indennizzabile. Potreste darmi delle spiegazioni?

    Mi piace

  39. pratolina said

    Salve! ho avuto modo di leggere alcune volte questo sito che ho trovato interessante ed esaustivo.
    Non ho trovato l’organigramma dei collaboratori.
    Grazie e buon lavoro

    Mi piace

  40. pratolina said

    Salve! ho avuto modo di leggere alcune volte questo sito che ho trovato interessante ed esaustivo.
    Non ho trovato l’organigramma dei collaboratori.
    Grazie e buon lavoro!

    Mi piace

  41. stefania said

    Buonasera,
    sono in disoccupazione ordinaria dal 31/12/2010 che, essendo nel salvaprecari, è stata sospesa dal 21/01/11 al 26/02/11(supplenza). Ora sono incinta (9sett); potrò chiedere la maternità all’inps qualora raggiunga (si spera) l’8 mese (entro i 240 gg che mi spettano) e non abbia nel frattempo contratto di lavoro?
    grazie infinite

    Mi piace

  42. daniele said

    ho lavorato nel 2009 come lavoro dipendente sono stato licenzito e ho 54 giornate e ho lavorato nel 2010 con 62 giornate e sono stato licenziato. ho diritto alla disoccupazione?

    Mi piace

  43. gabriella said

    buongiorno,
    essendo un insegnante di sostegno nella scuola media a tempo determinato fino al 31 agosto 2011, ho ancora alcuni mesi da poter usufruire per l’astensione facoltativa riconosciuta al 30%.
    Volevo sapere, se quando prendo il sabato come astensione, mi viene automaticamente conteggiata a nche la domenica sempre come astensione.
    In definitiva, prendo un giorno ma me ne mettono due in astensione facoltativa.
    Inoltre, vorrei sapere, prendendo un giorno di astensione facoltativa al 30%, quanto mi viene pagato effettivamente in busta paga.
    Grazie

    Mi piace

  44. rosetta said

    Salve, mia sorella lavora come assistente igienico personale a scuola dal 25 novembre 2010, volevo sapere se le spettano i requisiti ridotti e se deve presentare domanda entro il 31 marzo 2011. Grazie tante.

    Mi piace

  45. giovanni said

    salve, io ho presentato domanda al’inps per la disoccupazione in forma ridotta, mi è stato detto che non raggiungo i requisiti minimi per 3 giorni lavorativi. nell’anno di riferimento però ho lavorato in nero presso un ristorante che sarebbe disponibile a versarmi i contributi a me spettanti. Volevo chiedere se questo fosse possibile e quanto dovrebbe pagare di mora o di eventuali sanzioni per il ritardo nel versamento dei contributi relativi al 2010.

    Mi piace

  46. edoardo said

    salve,ho lavorato presso un panificio per 7 mesi con normale messa in regola ma per motivi personali mi sono dovuto licenziare.posso ugualmente ricevere l’assegno di disoccupazione con requisiti ridotti? grazie

    Mi piace

  47. ENRICA COSENZA said

    Salve, ho lavorato per 5 anni come impiegata con un contratto a tempo indeterminato, poi per motivi personali mi sono dovuta licenziare, ora a distanza di circa 2 mesi sto lavorando come operaio presso un’azienza agricola per 15 giorni a tempo determinato, potrò poi fare la domanda di disoccupazione?? Grazie mille per il vostro cortese aiuto. Enrica

    Mi piace

  48. pasquale said

    Ad oggi sto percependo la disoccupazione ordinaria presentata in data 19/11/2010 e in data 14/01/2011 ho presentato anche la domanda di disoccupazione dei req.rid. ma non mi è stata accolta per i seguenti motivi:
    -il calcolo effettuato in base alla legge n.160 del 20/05/1988 non ha prodotto alcuna giornata indennizzabile. Potreste darmi delle spiegazioni?

    Mi piace

  49. Maria said

    Ho lavorato 125 gg.nel 2010in agricoltura e 2 gg. nel 2011 nell’industria e per quest’anno non lavorerò più,sto facendo un corso oss e risulto disoccupata, chiedo se nel 2012 mi sarà accettata la domanda di disoccupazione a requisiti ridotti.
    Cordiali Saluti Grazie!

    Mi piace

  50. mila said

    qualcuno puo’ aiutarmi???? ho lavorato fino a luglio 2010 in un’azienda poi per motivi personali sono stata costretta a licenziarmi ..ora dal 14 febbraio fino al 14 aprile ho un lavoro con contratto a tempo determinato per sostituzione potro’ fare poi la domanda di disoccupazione grazie per l’aiuto!

    Mi piace

  51. orietta ruggieri said

    salve, vorrei sapere se dopo un periodo di 3 anni di lavoro con un contratto a tempo indeterminato sono stata licenziata il 15 / 12/2010. Ho presentato domanda per l’indennizzo il 09 /02/2011. Se firmo un contratto di collaborazione lunedì 15 /02 /2011 per un periodo din 1 mese, perdo il diritto all’indennizzo?
    Aspetto una risposta al più presto, grazie

    Mi piace

  52. sudano lucia said

    ho presentato domanda di requisitiridotti ho 90 giorni lavorativi quanto devo riscuotere? egia in pagamento?

    Mi piace

  53. Michele said

    Pongo ai gentili utenti questa domanda:
    quali rapporti di lavoro NON prevedono una voce contributiva relativa all’assicurazione contro la disoccupazione involntaria?

    Finora so per certo che il contratto di apprendistato è tra questi.
    Gradirei sapere se ve ne sono altri.
    Grazie.

    Mi piace

  54. Raffaele Romanzi said

    Buongiorno, io ho lavorato dal 30/09/2010 al 14/01/2011. Posso presentare entro il 31 marzo 2011 la domanda di disoccupazione con requisiti ridotti ? Grazie in anticipo!

    Mi piace

  55. flamur said

    ho presentato la domanda per la disoccupazione requisitti ridotti 17/01/2011 ho 94 ggiorni lavorative ,quando si riscuote secono esperienza che ha qualcuno.grazie

    Mi piace

  56. manuela pini said

    Gent.mi,
    ho insegnato presso le scuole primarie con supplenze a tempo determinato dal novembre 2007 fino a novembre 2010. Nel novembre 2010 ho aperto una P.Iva per contribuenti minimi per attività di psicologa e ho fatturato nei mesi di novembre e dicembre; inoltre nel 2010 ho percepito pagamenti per attività di formazione da me tenuta in una casa di riposo. Posso presentare la domanda di disoccupazione per i mesi in cui non ho insegnato? Devo inserire nella domanda anche quanto percepito dalla RSA e con P.Iva o quest’ultima pregiudica la possibilità di usufruire dell’assegno.
    attendo una vostra risposta e intanto porgo cordiali saluti
    Manuela

    Mi piace

  57. Maria Carmela OLIVA said

    Ho insegnato nella Scuola dell’Infanzia da gennaio 2010 a maggio 2010 per 58 gioni per supplenze saltuarie. Dal 1° settembre 2010 ho ottenuto un contratto a tempo INDETERMINATO sempre nella Scuola dell’Infanzia. Ho diritto alla disoccupazione con requisiti ridotti per l’anno solare 2010? La Scuola in cui ho avuto il contratto a tempo indeterminato, mi deve anch’essa rilasciare il mod. DL 86/88? Grazie, Maria Carmela OLIVA.

    Mi piace

  58. francesco said

    ho avuto un contratto di lavoro a tempo determinato: 15giugno -15 settembre. purtroppo dal 16 luglio mi sono ammalato e ho sostenuto un intervento chirurgico; dunque sono stato in malattia dal 16 luglio fino alla fine del contratto. posso comunque fare domanda di disoccupazione req. ridotti?

    Mi piace

  59. adriano said

    salve,volevo sapere se devi esere rezidente visto che sono rumeno e non sono ancora residente,pero siamo in ue,avevo lavorato 5 mesi in 2010

    Mi piace

  60. vincenzo said

    salve ,volevo sapere se a me asppetta la domanda di disocupazione dei requisiti ridotti del anno 2010 mes gennaio febraio e marzo.sono stato assundo il 30 marzo 2010 e ancora sono assicurato come apprendista muratore e volevo chiedere se posso fare la domanda ,,grazie

    Mi piace

  61. maria said

    ciao io non ho lavorato da gennaio a maggio adesso lavoro a tempo indeterminato posso fare i requisiti ridotti ciao grazie

    Mi piace

  62. raffaele said

    ciao sono lello io ho lavorato dal 1 gennaio 2010 a 30luglio 2010 a tempo determinato poi sono stato assunto 4 agosto 2010 e mi e scaduto il contratto il 31/12/2010 mi toccherebbero i requisiti ridotti g

    Mi piace

  63. Giulia said

    Ciao,
    ho bisogno di un’informazione..allora io sono stata assunta full-time presso un agenzia di prestiti e mutui dal 18/11/2009 al 22/11/2010..volevo sapere se mi spetta la disoccupazione con i requisiti ridotti..se si vorrei sapere più o meno l’importo..
    Grazie!!!

    Mi piace

  64. valentina said

    salve
    io ho maturato un totale di 8 settimane lavorative nel 2008, 20 settimane nel 2009 e 29 settimane nel 2010.
    dal momento che non posso richiedere l’ordinaria perchè mi mancano 3 settimane, posso richiedere la ridotta??

    Mi piace

  65. Assunta said

    Sono una lavoratrice part-time con contratto a tempo indeterminato di 15 ore settimanali, sono stata assunta il 22 gennaio 2009, volevo sapere se mi spetta la disoccupazione con requisiti ridotti

    Mi piace

  66. Luigi said

    Salve, io ho usufruito della disoccupazione ordinaria da aprile 2010 a giugno 2010.
    Sbadatamente ho consegnato la domanda un mese in ritardo rispetto alla data di licenziamento.
    C’è un modo per recuperare quel mese perso?
    Cordialmente,
    Luigi La Forgia.

    Mi piace

  67. vincenzo said

    salve io sono stato licenziato a settembre 2008 e ho ripreso a lavorare a marzo 2010 ,,e quindi volevo sapere se mi aspetta la requisiti ridotta dei mesi gennaio febbraio e marzo 2010 ,grazie

    Mi piace

  68. tommaso said

    volevo sapere essendo fermo da 8 mesi quando prendero’di requisiti ridotti?

    Mi piace

  69. mondina said

    Sono attualmente impiegata presso un ente locale con un contratto a tempo determinato. Ho preso servizio il 3 maggio 2010 e terminerò il 28 febbraio 2011, con però posssibilita’ di proroga. Volevo sapere se posso richiedere la disoccupazione con requisiti ridotti entro il 31 marzo 2011 per gli 8 mesi lavorati nel 2010 (considerando che l’ultimo rapporto lavorativo si è concluso nel marzo 2005) anche se eventualmente starò ancora lavorando? Grazie per la vs gentile risposta.

    Mi piace

  70. Tania Zonta said

    Vorrei sapere se per la disoccupazione per lavoro stagionale, che ha superato i 78 gg si può fare una delega ad un’altra persona per fare la richiesta per me? Mia madre è ammalatta e devo andare fuori del paese, come il periodo è da gennaio a marzo per fare la richiesta io non lo so se sarò in tempo qui per farla. Se lascio tutti i documenti a mio marito lui non può fare per me?

    Grazie

    Mi piace

  71. chiara said

    salve sono un’insegnante. L’anno scorso ho lavorato dal 30/11 al 30/6/2010 una supplenza continuativa. Vorrei sapere se mi spetta l’assegno di disoccupazione e che devo fare. Nell’attesa di una vostra risposta vi porgo i miei saluti.

    Mi piace

  72. Maria Angela said

    Salve,
    da gennaio 2010 al 22 aprile 2010 ho goduto del congedo di maternità obbligatoria.Questo periodo va calcolato per la richiesta della disoccupazione con requisiti ridotti? In questo periodo ho accettato supplenze per un numero di 64 giorni!!!!

    Mi piace

  73. Antonella said

    quest’anno ho lavorato come lavoratore dipendente c/o un caf dal 01.04.2010 al 04.06.2010 e dal 01.12.2010 al 20.12.2010 dovrò lavorare come colf presso una signora anziana, con regolare lettera di assunzione. Nel 2011 entro aprile posso inoltrare domanda di indennità con requisiti ridotti?, poichè mi hanno riferito che con tale ultimo tipo di contratto non ho diritto ad alcuna indennità!

    Mi piace

  74. basilio said

    salve io ho lavorato presso una ditta da maggio 2010 a settembre 2010 adesso ricomincio a lavorare a dicembre fino a maggio 2011 posso fare la domanda di disoccupazione con requisiti ridotti?

    Mi piace

  75. emanuele said

    ciao fabiana,

    mi spiace dirti che la disoccupazione non ti spetta,
    uno dei requisiti fondamentali è proprio il non essersi licenziati ossia IL LICENZIAMENTO INVOLONTARIO.
    il criterio che viene usato è quello che, SE AVEVI UN LAVORO PERCHè TI SEI LICENZIATA? SAPEVI CIO A CUI ANDAVI INCONTRO QUINDI NON TI DO NIENTE,
    MENTRE INVECE CHI VIENE LICENZIATO HA DIRITTO PERCHè NON è STATA UNA SUA SCELTA QUELA DI PERDERE IL LAVORO.

    Mi piace

  76. Vanda said

    Sono una docente. Ho lavorato da febbraio 2010 a giugno 2010 per complessive tre supplenze non continuative. Se fino a dicembre 2010 non avessi altre proposte (sono disoccupata dal giugno scorso) come devo calcolare l’indennità di disoccupazione con requisiti ridotti? Grazie mille

    Mi piace

  77. fabiana said

    ho lavorato partime per 11 anni ora mi sono licenziata per motivi famigliari,volevo sapere se mi aspetta ora l assegno di disucupazzione.vi ringrazio per lattenzione distinti saluti

    Mi piace

  78. lina said

    utilissimo e chiaro…ma mai abbastanza per chi non mastica la materia!! perchà non le faq??? grazie

    Mi piace

  79. MONICA said

    grazie è stato veramente utile visitare il Vs.sito

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 5.529 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: