Associazione Nazionale Orizzonte Docenti

NUOVA SEDE: Via Pisa 16 CATANIA Tel. 095/2275919 Cell. 329/9171025 Fax 095/5183029

  • CONSULENZA LEGALE

    UFFICIO LEGALE

    ASSOCIAZIONE NAZIONALE ORIZZONTE DOCENTI

  • MASTER E PERFEZIONAMENTI

    MASTER E CORSI DI PERFEZIONAMENTO UNIVERSITARI
  • Il nuovo sito di Orizzonte Docenti

  • NEWS

  • Immetti la tua mail e sarai aggiornato sulle novità più importanti

  • Meta

  • Seguici su Facebbok

Trattamento contributivo ore eccedenti personale docente delle scuole secondarie

Posted by orizzontedocenti su 14 settembre 2009

Diverso trattamento per le ore aggiuntive alle 18: bisogna distinguere tra “istituzionali” e “accessorie”. Pubblichiamo l’informativa INPDAP n. 8 e 32, la Nota della Direzione Territoriale dell’Economia e delle Finanze di Napoli , la Nota MEF n. 87/09

Se le ore eccedenti sono in esecuzione di un preciso obbligo istituzionale con carattere fisso e continuativo, inclusi i mesi estivi, (cattedre in organico fino a max 21 ore, ad es. (ad esempio quelle di Scienze naturali, Chimica e Geografia, Disegno e Storia dell’Arte dei licei artistici) il relativo compenso deve essere valutato ai fini dell’indennità di buonuscita e considerato nella retribuzione fondamentale utilie per la determinazione della quota di pensione.

Qualora invece le ore eccedenti siano corrisposte ad altro titolo (sostituzione docenti assenti, attività aggiuntive d’insegnamento per il miglioramento dell’offerta formativa o legate a specifici progetti didattici, attività di approfondimento negli istituti professionali, insegnamento in classi collaterali per ore disponibili per tutto l’anno scolastico) la retribuzione va inclusa tra le indennità accessorie.

Le note

About these ads

10 Risposte to “Trattamento contributivo ore eccedenti personale docente delle scuole secondarie”

  1. franzoi renata said

    Avrei bisogno di sapere se i docenti della scuola primaria possono fare ore eccedenti ( le 22 di lezione ) per sostituzione colleghi assenti e fino a quante . grazie.

    Mi piace

  2. rosi said

    Quali iniziative possono prendere i docenti che hanno ricevuto solo il 25% dei compensi accessori in relazione ai progetti attuati nell’a.s. 2010-11?

    Mi piace

  3. Michele said

    Le ore eccedenti prestate in classi collaterali e nell’ultimo anno di servizio(anche se non istituzionali) devono essere conteggiate ai fini pensionistici (Quota A)?

    Mi piace

  4. alfonso said

    la dizione di ore”istituzionali” o collaterali non trova riscontro in nessun contratto collettivo, mentre il Consiglio di Stato ha ribadito, con sentenze, la natura stipendiale delle ore eccedenti per l’intero periodo scolastico. La stessa tesi è espressa con chiarezza e con riferimenti giudici dall’Ufficio contenzioso del MIUR dell’Emilia Romagna, per cui le ore eccedenti, di cattedra o in classi collaterali per tuutti i mersi dell’anno,inclusi gli estivi,vanno conteggiate sia ai fini pensionistici(Quota A), sia ai fini della buonuscita se prestate nell’ultimo anno di servizio.

    Mi piace

  5. lucia maione said

    se si effettuano ore di un progetto in orario scolastico per gli alunni ed exstrascolastico per il docente a quanto vengono pagate tali ore? Grazie

    Mi piace

  6. rocco said

    Gentilissimi, vorrei sapere se le ore eccedenti a causa di assenza motivata e prolungata del docente possono essere revocate dal dirigente. Grazie.

    Mi piace

  7. Sabino Pisani said

    Ho anche io lo stesso problema di Rocco Varacalli. Da due anni insegno su una cattedra in organico di diritto e di fatto di 20 ore. E’ da considerare cattedra istituzionale? Se è cattedra istituzionale e la scuola la dichiara cattedra non istituzionale cosa dovrei fare ?

    Mi piace

  8. rocco varacalli said

    una “cattedra di diritto” di 20 ore è “cattedra istituzionale”? le due ore eccedenti incidono sulla quota A della pensione?
    grazie
    rocco

    Mi piace

  9. alfonso said

    Secondo me l’INPDAP dovrebbe solo svolgere la sua funzione di Ente erogatore di prestazioni e lasciare le informative al Ministero dell’Economia e Finanze che tramite il MIUR dovrebbe informare gli USP,titolati per il calcolo del trattamento delle ore eccedenti prestate dal personale docente delle scuole secondarie.
    “Preciso obbligo istituzionale” oppure richiesta volontaria dei docenti non cambiano la natura stessa della prestazione:carattere fisso e continuativo, inclusi i mesi estivi.
    Se i sindacati facessero “veramente” il loro mestiere, porterebbero la questione dinanzi al T.A.R. del Lazio per una rivisitazione della sentenza n. 14812/2005.Grazie

    Mi piace

  10. rosa said

    da quando facciamo partire la nomina su ore non istituzionali ai docenti a tempo indeterminato ? Le disposizioni non sono chiare.Grazie

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 853 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: