Associazione Nazionale Orizzonte Docenti

NUOVA SEDE: Via Pisa 16 CATANIA Tel. 095/2275919 Cell. 329/9171025 Fax 095/5183029

  • MONDO SCUOLA

    MASTER E CORSI DI PERFEZIONAMENTO UNIVERSITARI
  • CONSULENZA LEGALE

    UFFICIO LEGALE

    ASSOCIAZIONE NAZIONALE ORIZZONTE DOCENTI

  • COLLABORATORI

  • Il nuovo sito di Orizzonte Docenti

  • NEWS

  • Immetti la tua mail e sarai aggiornato sulle novità più importanti

  • Meta

  • Seguici su Facebbok

Servizio e dottorato di ricerca

Posted by orizzontedocenti su 24 febbraio 2009

 23 febbraio 2009 – Lalla
Nota dell’USP di Pisa sulla valutazione nelle graduatorie ad esaurimento, del servizio prestato in costanza di borsa per dottorato di ricerca.

Con la nota prot.n.20106 dell’11 dicembre 2008 il Ministero, in seguito ad uno specifico quesito, ha spiegato:

  • Il docente destinatario di contratto a tempo determinato, già vincitore di borsa di studio per dottorato di ricerca ed in servizio presso l’università può accettare la nomina senza perfezionare il rapporto di lavoro
  • deve essere posto in congedo straordinario il vincitore di concorso che non può assumere servizio perchè impegnato in attività proprie del dottorato di ricerca

In particolare, riguardo la valutabilità del periodo di congedo per dottorato senza retribuzione (sia per le GaE che per le GI) il ministero ritiene che tale periodo non sia valutabile, tenuto conto che le norme in materia di dottorato di ricerca limitano la validità del periodo trascorso in dottorato di ricerca ai fini della carriera e della pensione.

La nota dell’USP

About these ads

21 Risposte to “Servizio e dottorato di ricerca”

  1. Gaetano said

    Salve, sono un docente a TI nella Scuola Secondariua di I grado. Agli inizi della mia carriera scolastica ho beneficiato di un periodo di congedo per dottorato (con borsa) e di un altro di aspettativa per Assegno di ricerca.
    Siano in fase di compilazione delle graduatorie di istituto e si ripresenta l’eterno dilemma: quegli anni valgono come anzianità di “servizio comunque prestato” oppure no? io ritengo di sì, soprattutto nel caso del congedo, ma manca un arisposta certa e definitiva. Qualcuno può fornirla?
    Gaetano

    Mi piace

  2. Fabio said

    Sono insegnante a tempo indeterminato, attualmente impegnato in un Dottorato di Ricerca, e quindi in aspettativa pagata. In caso volessi fare richiesta di estendere la ricerca di un anno, potrei continuare ad essere pagato dalla scuola?
    Oppure mi conviene fare richiesta delle ore previste dal diritto allo studio in caso avessi bisogno di assentarmi qualche giorno alla fine del 2012, dopo il 1 novembre, data in cui ufficialmente finisce la mia aspettativa?

    Mi piace

  3. IDRA said

    Buongiorno,

    sono un insegnante incaricato annuale con contratto a tempo determinato. Ho usufruito per l’anno scolastico 2009/2010 e 2010/2011 di congedo straordinario con il mantenimento della retribuzione per Dottorato di Ricerca. Ora lo stesso Dirigente Scolastico che mi aveva già concesso il congedo straordinario per due anni, si rifiuta di prorogarlo per il terzo ed ultimo anno sulla base della circolare MIUR n. 15 del 22.02.2011. Nella stessa circolare però si dice testualmente che “I congedi straordinari e i connessi benefici in godimento alla data di entrata in vigore della presente disposizione sono mantenuti”. Il Dirigente scolastico sostiene che essendo il sottoscritto un insegnante a tempo determinato e condizionato dalla presa di servizio, tale disposizione mi ha consentito di mantenere la retribuzione per l’anno scolastico 2010/2011 ma non mi darebbe diritto di usufruirne anche per l’anno scolastico 2011/2012. Però quando a suo tempo mi è stato concesso il congedo retribuito ho fatto affidamento anche sulla relativa copertura economica dell’intero periodo considerato e non solo per due anni. Poiché il Dirigente Scolastico si rifiuta di emanare il Decreto di congedo straordinario per Dottorato con il mantenimento della retribuzione, sono intenzionato a rivolgermi al Giudice del Lavoro per far valere i miei diritti. Vorrei sapere, non avendovi mai fatto ricorso, se per presentare istanza al Giudice del Lavoro occorre l’assistenza di un legale o è possibile presentarla direttamente come per le controversie di competenza del Giudice di Pace. Grazie a chiunque voglia darmi consigli.

    Mi piace

  4. Doriana said

    Sono un’assegnista di ricerca a Napoli e mi sono inserita ques’anno nelle GaE della Provincia di Livorno. Ho letto la normativa che regola (?) la mia situazione e credo di aver diritto al congedo straordinario per la mia attività di ricerca. Il 31 agosto ci saranno le convocazioni per la mia cdc e ho già provveduto a mandare la delega al Dirigente dell’AT per la nomina. Il mio quesito riguarda la modalità di richiesta del congedo. Con la nota prot. 20106 dell’11.12.2008 il Ministero stabilisce che:

    Il docente destinatario di contratto a tempo determinato, già vincitore di borsa di studio per dottorato di ricerca ed in servizio presso l’università può accettare la nomina senza perfezionare il rapporto di lavoro
    deve essere posto in congedo straordinario il vincitore di concorso che non può assumere servizio perchè impegnato in attività proprie del dottorato di ricerca.

    Tali disposizioni sono valide anche per me? Per la mia richiesta di congedo al Dirigente scolastico devo presentarmi a scuola, prendere servizio e inoltrare la domanda oppure posso inviare tutta la documentazione necessaria via fax, magari usufruendo di un permesso per il 1 settembre?
    Grazie a chiunque voglia rispondermi!

    Mi piace

  5. sergio said

    Scusate cosa succede se dopo il periodo di congedo triennale retribuito dalla scuola di appartenenza, si rinuncia al Dottorato?
    (insegnante a tempo indetrminato). Grazie

    Mi piace

  6. Genny said

    Buongiorno avrei bisogno di chiarimenti sulla possibilità di estendere il periodo di aspettativa retribuita per il dottorato di Ricerca anche alla proroga di 12 mesi prevista dal regolamento dell’Università per la scrittura della tesi e sostenimento dell’esame finale. Grazie

    Mi piace

  7. nicola miraglia said

    Sono docente di scuola media superiore di ruolo a tempo indeterminato, vorrei partecipare al concorso per dottorato di ricerca e desidererei sapere se superando la selezione come vincitore senza borsa, ovvero come “soprannumerario”, è possibile usufruire del congedo straordinario e del relativo stipendio percepito dalla scuola.
    Grazie;

    Mi piace

  8. ENRICO said

    Alla luce della discussione in oggetto, vi chiedo chiarimenti su una situazione particolare.
    Sono docente a TI e vorrei chiedere il congedo retribuito per un dottorato da svolgere presso l’Università Pontificia Salesiana. in base a quanto ho letto nella normativa, non si fa riferimento alcuno al tipo di dottorato (in Itlaia o no) e ai vari riconoscimenti.

    Posso usufruire del congedo retribuito anche pe rquesto tipo di dottorato?

    Grazie

    Mi piace

  9. orizzontedocenti said

    Gentile dirigente,
    le consigliamo di mettersi in contatto con il presidente al n° 329/9171025
    La direzione

    Mi piace

  10. nicola said

    sono un dirigente scolastico che non riesce a capire come bisogna comportarsi nei confronti di un docente con incarico a T.D. impegnato in un dottorato di ricerca.
    E’ possibile avere chiarezza sulla normativa a riguardo?

    Mi piace

  11. Laura said

    Ho vinto il dottorato di ricerca senza borsa di studio e ho accettato, in qualità di docente a TD, un posto annuale. Di fronte al diniego di due presidi (in due anni successivi) di concedermi l’aspettativa retribuita, ho fatto ricorso dinnanzi al giudice del lavoro. Ascoltate le parti, il giudice del lavoro ha dichiarato che non e’ possibile, per noi docenti a TD, pretendere lo stipendio, poiche’ non saremmo in grado di garantire di prestare il servizio nei due anni successivi al conseguimento. Ma ha compreso benissimo che sarebbe ingiusto far beneficiare la pubblica amministrazione, a dottorato ottenuto, di un docente riqualificato a costo zero (per loro). Ha così salomonicamente consigliato la seguente cosa: terminare il dottorato, poi assumere regolarmente servizio presso una scuola per due anni di seguito e, allo scadere dei due anni, far richiesta della ripetizione degli stipendi non percepiti. Questo in virtu’ delle sempre piu’ frequenti pronunce della giurisprudenza nazionale e europea a favore dell’uguale protezione del personale a TD e a tempo indeterminato. Cosi’ farò io. Il giudice dice che, a quel punto, praticamente nessun tribunale potrebbe negarmi quello che ci spetta di diritto nel caso in cui si torni effettivamente ad esercitare la professione di docente. E gli stipendi, seppure con due anni di ritardo, arriveranno.

    Mi piace

  12. Roberta Pellegriti said

    Salve sono nella vostra stessa situazione. Sono docente con nomina provveditorato sino al 30 giugno ed ho vinto un secondo dottorato per il quale non percepisco retribuzione.
    I sindacati non mi hanno saputo dire nulla circa la possibilità del concedo retribuito. Sapete indicarmi come muovermi?
    Oppure si potrebbe pensare di muoversi tutti insieme
    Grazie

    Mi piace

  13. Stefano said

    Ciao
    io invece ho vinto un dottorato con borsa durante una supplenza a tempo determinato nella scuola media. Poichè ritengo un paradosso lasciare una classe a metà anno scolastico ( e non lo vorrei fare), ho provato ad indagare per capire cosa effettivamente impedisce di proseguire entrambi i rapporti. Dopo varie indagini (nessuno sa dare delle risposte precise), ho capito che qualora per l’università non vi siano problemi (la possibilità di poter svolgere una supplenza non è negata dal regolamento di dottorato e viene accettata dal collegio dei docenti) nessuno mi dovrebbe creare delle difficoltà. La possibilità di proseguire il rapporto di lavoro pur usufruendo di una borsa, a parere del sindacato, è ammissibile poichè vi è una norma dello stato che stabilisce che in caso di lavoro part time (entro la metà del monte ore) si possono avere anche due contratti di lavoro (previa accettazione del dirigente scolastico).
    Qualcuno sa dirmi qualcosa a proposito?

    Stefano

    Mi piace

  14. Francesco said

    Sono un docente a TD ed anche io sono nelle situazione ormai diffusa di vincitore di dottorato senza borsa di studio e contratto a scuola fino al temine delle lezioni..ho riscontrato lo stesso problema di Paola circa la vacatio legis in relazione al congedo retribuito anche per noi precari..io ho chiesto il congedo retribuito..ma mi è stato negato dal dirigente dicendomi che la ragioneria di stato gli ha dato parere negativo visto che essendo a TD non esiste la certezza di contratto nei due anni successivi al cnseguimento del dottorato…se avete notizie in merito o possibile normativa a cui far riferimento vi prego fatela girare..io chiedendo tra i vari colleghi che fanno il dottorato ho riscontrato che a tutti è stato concesso senza problemi..

    Mi piace

  15. PAOLA said

    Anche io sono nella stessa situazione, ovvero dottorato senza borsa. Ho parlato con il preside, dottorato e i vari sindacati. Dato che esiste una vacatio legis, nessuna risposta certa. Bisonga quindi affidarsi alla interpretazione del singolo preside che decide discrezionalmente in modo restrittibo o estensivo rispetto alla circolare ministeriale 120 del 04/11/2002 così equiparando il personale a t.d. a quello indeterminato pur essendovi lìeventuale vincolo della ripetizione dello stipendio in caso il docente non possa permanere in servizio per due anni successivi, con il rischio che intervenga successivamente all’eventuale decreto di congedo retribuito la ragioneria di stato dopo anni, oppure esiste una risposta chiara? A quale organizzazione/ente posso rivolgermi?

    Mi piace

  16. Francesca80 said

    Sono una docente a tempo determinato che ha appena vinto un dottorato di ricerca senza borsa e attualmente ha una nomina fino a giugno 2010. Vorrei sapere se mettendomi in congedo da Gennaio 2010, data ufficiale di inizio del dottorato, io poi a settembre posso ugualmente accettare la nomina, prendere servizio e andare in congedo fin da subito. In provveditorato e presso i sindacati non sanno darmi una risposta certa. Qualcuno ha avuto esperienze simili a questa? Grazie mille

    Mi piace

  17. minervini said

    vorrei sapere se una docente con contratto determinato per di 0re 14 dal csa e in aspettaiva retribuita per dottorato di ricerca, può chiedere il completameto di 4 ore da nomina del dirigente scolastico e chiedere sempre l’aspettativa retribuita

    Mi piace

  18. Silvia said

    Skype. Sylvietta79.

    Mi piace

  19. Sara said

    Ciao, sono una docente a tempo determinato, sto facendo un dottorato di ricerca SENZA borsa di studio. Chiedo a Silvia se possa mettersi in contatto con me per avere i riferimenti di quelle sentenze e ordinanze a favore del congedo straordinario retribuito anche per noi precari, di modo da avere qualche base per chiedere poi al Preside.
    Grazie davvero,
    Sara

    Mi piace

  20. laura said

    e per eventuali contratti Co.Co.Co da parte dell’università, come funziona??
    ci sono possibilità di ottenere congedi o aspettativa?

    Mi piace

  21. Silvia said

    Ne deduco che:

    1) POSITIVO. Finalmente si RI-conferma cosa già chiarita previo molte Ordinanze locali (la mia compresa!), ovvero che il Congedo straordinario è legittimamente fruibile anche da Docenti con contratto a TEMPO DETERMINATO. EVVIVA!!!!

    2) NEGATIVO. Il periodo trascorso in Congedo SENZA RETRIBUZIONE non è valutabile ai fini di punteggio: ma comeeeeee? La C.M. del MIUR nr. 120 del 04/11/2002, “Docenti che frequentano corsi di Dottorato di Ricerca, o che siano titolari di borse di studio o di assegni di ricerca presso Università od enti” non valorizzava forse «la ricerca, quale mezzo di formazione professionale e supporto e arricchimento della didattica. L’attività di ricerca va, quindi, incoraggiata e sostenuta anche fuori dell’ambiente scolastico, in modo da mettere in condizione il docente di poterla espletare nella migliore maniera possibile. In tale ottica si giustificano gli istituti di congedo straordinario per Dottorato di Ricerca [omissis]». Chi mai di noi “invischiati” con la Scuola farà più Ricerca? VERGOGNA!
    …e aggiungo…il punto 1) delle “Note al punto D – Titoli di Servizio” della Tabella 1 Allegato A al regolamento D.M. 13/06/07 (sarà replicata? varrà ancora?????):”Il servizio valutabile è quello effettivamente prestato o, comunque, quello relativo a periodi, coperti da nomina o da contratto, per i quali vi sia stata retribuzione, anche ridotta. I periodi, invece, per i quali è esclusivamente prevista la conservazione del posto senza assegni non sono valutabili, con eccezione di quelle situazioni, legislativamente o contrattualmente disciplinate ( mandato amministrativo, maternità etc.), per le quali il periodo di conservazione del posto senza assegni è computato nell’anzianità di servizio a tutti gli effetti. Sono , altresì, valutabili a prescindere da ogni effetto economico, quei periodi riconosciuti giuridicamente al docente a seguito di contenzioso favorevole”.
    Dunque dedurrei che il Congedo per DdR RETRIBUITO comporta SICURAMENTE il conteggio del servizio, ma ritengo ILLEGITTIMO (a seguito anche di una consultazione con un Avvocato) che il Congedo per DdR NON RETRIBUITO non comporti alcun conteggio del servizio (cosa chiarita dalla Nota citata nel mio post sopra): trattasi SEMPRE & COMUNQUE di una di “quelle situazioni, legislativamente o contrattualmente disciplinate ( mandato amministrativo, maternità etc.), per le quali il periodo di conservazione del posto senza assegni è computato nell’anzianità di servizio a tutti gli effetti”.
    Bisogna SEGNALARLO e FARE QUALCOSA!

    3) INCERTO. Si parla solo di Congedo SENZA RETRIBUZIONE: e il Congedo RETRIBUITO per Docenti che non fruiscano di Borse da parte dell’Università? Io sono tra quelle e ho tra le mani Sentenze e Ordinanze di Giudici che hanno concesso a seguito di Ricorso il Congedo straordinario CON RETRIBUZIONE a molti Docenti a T.D.! TORNO a chiedermi: cosa mi devo aspettare per il prossimo aggiornamento di graduatoria? Due anni di Congedo RETRIBUITO: 12+12 oppure 0?

    4) ….e per tutti quelli che nello scorso aggiornamento (ancora assente questa maledetta Nota) si sono visti conteggiare il periodo trascorso in Congedo? …e per quelli che in base a questo tipo di conteggio si videro “entrare di ruolo”? Che accade? Ricorsi? Reclami? Il SILENZIO????

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 5.912 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: