Associazione Nazionale Orizzonte Docenti

NUOVA SEDE: Via Pisa 16 CATANIA Tel. 095/2275919 Cell. 329/9171025 Fax 095/5183029

  • Il nuovo sito di Orizzonte Docenti

  • NEWS

  • Immetti la tua mail e sarai aggiornato sulle novità più importanti

  • Meta

  • Seguici su Facebbok

  • Articoli che mi sono piaciuti

Novità. I quadri orari dei futuri Istituti Tecnici.

Pubblicato da orizzontedocenti su 18 novembre 2008

Nota della Gilda degli insegnanti di Venezia: ECCOVI I NUOVI QUADRI ORARIO DEGLI ISTITUTI TECNICI

IT Amministrazione, Finanza e Marketing
IT Agricoltura e Sviluppo rurale
IT Informatica e Telecomunicazioni
● IT Elettrotecnica ed Elettronica
● IT Meccanica, Meccatronica ed Energia
IT Logistica e Trasporti
● IT Chimica, Materiali e Biotecnologie
● IT per il Turismo
● IT Grafica e Comunicazione
● IT Tessile Abbigliamento e Moda
● IT Costruzioni, Ambiente e Territorio

About these ads

7 Risposte a “Novità. I quadri orari dei futuri Istituti Tecnici.”

  1. concetta ha detto

    gentili signori
    vorrei un chiarimento per quanto riguarda la classe di concorso c070.dal momento che si accede all’insegnamento con il semplice diploma, quale avvenire?
    grazie concetta

    Mi piace

  2. [...] Novità. I quadri orari dei futuri Istituti Tecnici. [...]

    Mi piace

  3. Mose' Laurenzano ha detto

    Il perito elettrotecnico perirà?
    Vorrei esprimermi in merito ai nuovi quadri orari per gli istituti tecnici. Farò delle considerazioni solo in merito al corso ITI elettrotecnico ed automazione, che è quello che posso dichiarare di conoscere in quanto sono docente di elettrotecnica. Questo corso secondo la nuova proposta viene annullato e sostituito dal corso elettronoca ed elettrotecnica. Dal nome del nuovo corso sembrerebbe migliore del primo, peccato che se si va a vedere le materie tecniche insegnate sono solo tre per 2 anni (terzo opzionale) con pochissime ore tra l’altro tenute per la maggior parte da docenti ITP (solo diplomati). Quindi le ore di lezione teoriche tenute da un docente ingegnere sono nel nuovo corso circa un terzo di quelle tenute nel corso vecchio! Incredibile! nel corso ‘vecchio’ chiamato elettrotecnica ed automazione gli studenti affrontavano le numerose discipline tecniche: elettrotecnica, elettronica, TDP, sistemi, impianti oltre alla parte di area di progetto. L’allievo era così pronto per affrontare il mondo del lavoro oppure proseguire gli studi spesso in ingegneria. tuttavia le aziende richiedono un grandissimo numero di periti elettrotecnici. Ricordiamo che in ogni stabilimento, centro commerciale, piccolo negozio, piccola officina, ospedale, scuola,… c’è un impianto elettrico che va progettato, installato e manutenuto. Inoltre chi penserà all’automazione delle macchine industriali come delle abiatazioni (domo otica)? e tutte le nuove applicazioni di risparmio energetico, piccoli impianti fotovoltaici? gli impianti di pubblica illuminazione? Vi assicuro, ma chiunque ha un minimo di preparazione tecnica può rendersene conto, che la nuova figura proposta non sarà neanche lontanamente in grado di occuparsi di queste cose. Quindi si dovranno far carico le aziende della formazione dei tecnici. Saranno felici? pagheranno loro. Oppure dovranno assumere ingegneri i quali se non retribuiti a dovere si licenziano appena trovano offerte migliori (come ho fatto io). Se questo è quel che vuole il nostro governo… la Lega non potrà più dire che fa gli interessi del proprio territorio se non si oppone. Infatti le aziende italiane gia oggi hanno difficoltà nel trovare manodopera specializzata. invece di rendere migliore l’istruzione la si sta distruggendo in nome di un probabile risparmio!! domani si renderanno conto che hanno provocato degli enormi costi collaterali alla nazione.
    Questa è la mia opinione. Scusate se è troppo cruda ma è sentita.

    Mosè Laurenzano
    Docente di Elettrotecnica Ingegnere Elettrico

    Mi piace

  4. Alessandra P. ha detto

    Egregi Signori, con questa mail vorrei richiamare la Vostra attenzione su di un problema che riguarda gli Istituti Tecnici Agrari e confido in un Vostro interessamento per risolvere l’incomprensibile situazione che si creerà il prossimo anno scolastico quando diverranno SETTORE TECNOLOGICO – AGRICOLTURA E SVILUPPO RURALE. Sono un perito agrario,INSEGNANTE TECNICO PRATICO, docente di esercitazioni agrarie (abilitazione nella classe di concorso C050 -concorso ordinario 1992), ed ho appena visionato il quadro orario dell’istituto tecnico “agricoltura e sviluppo rurale” – regolamento di imminente emanazione. Vorrei un chiarimento sulle motivazioni che hanno portato ad attribuire i laboratori previsti nel quadro orario, dopo la riduzione del 30%, ad altre classi di concorso (C240, C290, C320) dimenticando l’abilitazione data sia dal diploma di perito agrario, sia dal superamento del concorso per insegnante tecnico pratico negli istituti tecnici agrari, nonchè dall’esperienza fino ad oggi maturata. Vorrei anche sapere dove intende “sistemare” la sottoscritta, e tanti come me, il Dipartimento per l’Istruzione – MIUR, se effettivamente venisse approvato il quadro orario in questi giorni in circolazione. Negli attuali ordinamenti degli istituti tecnici agrari (come pure negli istituti professionali)è prevista la figura del docente tecnico pratico per lo svolgimento delle attività di laboratorio (biologia, chimica, entomologia, patologia vegetale, zootecnia, topografia, avviamento alla pratica aziendale …)ed è indubbio il beneficio didattico per la completa acquisizione delle conoscenze. Ora non si capisce il perchè, ma pare che non potrà più essere un perito agrario con classe di concorso C050 ad occuparsi delle esercitazioni agrarie ma dovrà cedere il posto a un collega che oggi è abilitato per insegnare all’ITIS.
    Cuneo, 9 dicembre 2008
    Alessandra Ponzio

    Mi piace

  5. Corsaro ha detto

    Eggia! Sono proprio curioso anche io.

    Mi piace

  6. Alessandra P. ha detto

    Sono un ITP, perito agrario, con abilitazione nella classe di concorso C050
    (concorso ordinario 1992), ed ho appena visionato il quadro orario
    dell’istituto tecnico “agricoltura e sviluppo rurale” – regolamento di
    imminente emanazione.
    Vorrei un chiarimento sulle motivazioni che hanno portato ad attribuire i
    laboratori previsti nel quadro orario, dopo la riduzione del 30%, ad altre
    classi di concorso (C240, C290, C320) dimenticando l’abilitazione data sia
    dal
    diploma di perito agrario, sia dal superamento del concorso per insegnante
    tecnico pratico negli istituti tecnici agrari, nonchè dall’esperienza fino
    ad
    oggi maturata.
    Vorrei anche sapere dove intende “sistemare” la sottoscritta, e tanti come
    me, il Dipartimento per l’Istruzione – MIUR.
    Cuneo, 5 dicembre 2008
    Alessandra Ponzio

    Mi piace

  7. Claudia ha detto

    sono una docente di un istituto professionale per il turismo ad indirizzo aziendale turistico sito in Lombardia.
    Alcune domande:
    la riforma dei professionali partirà veramente nel prossimo anno scolastico?
    se sì, coinvolgerà solo le classi prime?
    quale sarà il nuovo quadro orario?
    come verranno individuati i docenti perdenti posto (anche in virtù del nuovo quadro orario a 32 ore) e quale sarà la loro nuova collocazione?
    ci saranno dei criteri per la nuova assegnazione dei docenti?
    è stata prevista la scadenza per l’iscrizione alle future classi prime?
    permangono le sperimentazioni regionali (con i profili di qualifica regionale decretati dalla regione Lombardia)?
    Non sarebbe opportuno comunicare a tutti i tempi di realizzazione della riforma in modo da non fare orientamento inutile oltre che inadeguato alle scuole medie?

    Spero in una vostra sollecita risposta
    Saluti

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 817 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: